mercoledì 31 agosto 2016

Ciambellone al limoncello....la Costiera e tempi diversi dalla routine!!!


Gli anni passati partivo per le vacanze con una borsa piena di tutti i progetti che non ero riuscita a concludere durante l'anno: piu' di un libro da  leggere lasciato a meta', gomitoli ed uncinetti dal filo pendente speranzosi di essere ultimati, gelatiera, minirobottino, bilancia e misurini per realizzare i piatti in pending annotati qua e la', il kit da cucito con scampoli di stoffa colorati....poi tornavo frustrata per aver fatto poco o nulla di quanto ripropostomi.

Quest'anno il mio atteggiamento realistico verso cio' che sarei stata capace di realizzare nel mio lungo periodo di vacanze mi ha dato ragione: solo un libro da ultimare, il quaderno di inglese del corso che sto seguendo da fine maggio, il mio portacolore con matite e penne colorate ed un block notes per annotare tutte quelle idee e progetti per l'anno a venire....stop!!!
Giornate lunghe e senza lavoro non sono giornate vuote ma diverse dalla routine, con ore dedicate a visitare posti nuovi, a stare con le bambine per una partita a carte, una passeggiata, un tuffo al mare o semplicemente per ascoltarle di piu'...e quante cose hanno da dire...e quanto serve per conoscerle meglio ed amarle di piu'!!!
Basta percorrere i sentieri dietro casa per portarle ad ispezionare la Costiera da angolazioni diverse...la chiesetta di S. Anna risalente al 1600 che fu usata come lazzaretto per la famosa peste descritta dal Manzoni. All'interno e' conservata un'antica tela del '500 e fuori vi sono due campane del '600 che ancora oggi il 26 luglio richiamando i fedeli per la messa.
Di fronte alla chiesa vi e' una "torre fortilizia" dell'era provenzale che affaccia su Amalfi. Fu usata prima come fortino e torre d'avvistamento, poi nell'era Angioina del X sec., divenne la chiesa di S. Sebastiano ed ancora oggi ne riporta una croce visibile anche da Pontone, da Scala, da Ravello e dalla valle dei mulini.

Qualche giornata troppo caotica per scendere al mare a causa della frotta di stranieri che invadono Amalfi propendono per starsene qui a casa e poi la sera salire in paese, a Pogerola,

magari sulla terrazza del bar per una fresca granita al limone!!

O qui sulla terrazza di casa... magari a preparare un dolce semplice al gusto di limone usando cucchiai e bicchieri come misurini in stile British, dato che dietro non mi son portata tutti gli attrezzi!!!



Ingredienti:
14 cucchiai colmi di farina 00
14 cucchiai rasi di zucchero
4 uova intere
1 bicchiere di olio di semi
1 bicchiere di latte
1 bustina di lievito per dolci
una tazziana da caffe' colma di limoncello
buccia grattugiata di un limone non trattato

Procedimento:
Riscaldare il forno a 180*.
Sbattere le 4 uova intere con lo zucchero finche' il composto non sia uno zabaione nel quale lo zucchero risulti sciolto e non piu' granulare.
Aggiungere poco alla volta la farina alternandola con l'olio ed il latte. 
Aggiungere la bustina di lievito per dolci setacciata.
Aggiungere il limoncello e la buccia grattugiata del limone.
Riporre il composto in una teglia da ciambellone rivestita di carta forno ed infornare a 180* statico per 45-50 minuti con prova stecchino.
Sfornare e far raffreddare prima di servire.

Qui l'essenza di limone ha prevalso ma si puo' scegliere anche la vaniglia o un altro liquore a piacere. Magari arricchirlo con gocce di cioccolato o uvetta ma aggiunte solo prima di infornare e dopo averle infarinate.
Inutile dire che anche in una casa vacanza non e' possibile fare a meno del profumo che si sprigiona da una torta in cottura. 
Avere un dolce per casa mette sempre leggerezza, invoglia ad una colazione genuina, ad una merenda che separi le fasi di una giornata abbastanza lineare. E' sempre li sulla tavola della cucina perche' chiunque passi ne puo' tagliare una fetta...finche' non finisce!!!
E magari se ne puo' infornare subito un'altro!!!



7 commenti:

  1. Che luoghi splendidi e ...che profumo la torta!!!!!!Bravissima come sempre ^_^

    RispondiElimina
  2. La ciambella è strepitosa e le foto fanno sognare... grazie Elena!!!

    RispondiElimina
  3. Come sempre nei tuoi post, si fa fatica a capire se a trasmettere le emozioni più struggenti siano gli scorci di costiera, le tue delicate riflessioni o le tue ricette profumate di intimità domestica

    RispondiElimina
  4. Ciao Elena, bentrovata :) Come stai? <3 Questa ciambella deve essere di un buono pazzesco, adoro tutti i dolci con il limoncello... il profumo della nostra terra! Un abbraccio grande grande e felice settembre <3

    RispondiElimina
  5. Ma che buona questa ciambella, posso passare anch'io a prenderne una fetta?
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  6. secondo te u bicchiere a quanto equivale? grazie roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, il bicchiere e' 250ml. Un abbraccio

      Elimina