giovedì 21 agosto 2014

Calamarata rossa con pepe.....ed una stoffa tutta allegra!!!


Questa estate ho perso colpi con questo angoletto tutto mio ed inutile dire che mi è mancato e ci ho pensato spesso, di sicuro ogni volta che scattavo una foto!!
Manca ancora più di una settimana per chiudere le vacanze definitivamente ma la mia testa è già avanti, al mese che amo più di tutti, settembre, il mese dei nuovi propositi e dei progetti da rinnovare.
Ho comprato riviste di cucina e guardato al web per idee a 360 gradi.
Ho approfittato di questi pochi giorni di transito a casa per riassaporare i miei spazi e la mia privacy.
Ho riguardato film vecchi ed anteprime su Sky fino a notte inoltrata per il gusto di fare cosa non è possibile se il giorno dopo devi andare a lavoro....
Ho girato per la mia città anche se le saracinesche sono quasi tutte chiuse con la scritta “in ferie”...
Ho spulciato tra i mercatini ed ho cercato ispirazione...
Ho scovato da un rivenditore anziano che aveva scampoli di stoffe monocolori ed anonimi come lui, questi elefantini e gufetti che mi hanno fatto sorridere per quanto fossero simpatici e me li son portati a casa tutta contenta come se fossi stata l’eroina di un cartone animato che li avesse salvati da un terribile zoo per ridonare loro la libertà!!!
E così ho rimesso in moto la macchina da cucire tutta impolverata che mi ha lasciato mia nonna in eredità e mi son messa a cucire cuscini per rallegrare casa donandole un’atmosfera allegra e scanzonata!!

Ho fatto capolino dal mio pescivendolo per vedere cosa avesse di buono ed era anche lui contento annunciandomi felice che domani chiuderà per ferie fino al 2 settembre... ho comprato due bei calamari per un primo di pesce...
La calamarata amo farla anche con vongole, gamberetti, ma stavolta mi sono attenuta fedelmente al suo nome...
Ho usato solo la pasta chiamata proprio “Calamarata” perchè deve confondersi tra gli anelli di calamari, ed ho scelto di farla rossa con del sugo di pomodoro, ed irrorata di pepe se gradito, nel piatto di portata!!!
Ingredienti:
2 calamari freschi
1 barattolo piccolo di pelati
1 aglio
Olio EVO q.b.
Sale
Prezzemolo
Mezzo bicchiere di vino bianco
1 pacco di pasta formato “Calamarata” (io pasta “Rummo”)

Procedimento:
Pulire i calamari dalle interiora e tagliare a tondini.
Far soffriggere olio e aglio, adagiare i calamari, poi, dopo che hanno rilasciato un pò della loro acqua, aggiungere il vino bianco e far sfumare. Passare al mixer la scatola di pelati e salarla. Aggiungerla ad i calamari ed a fuoco medio farli cuocere ed amalgamare. Quando i calamari son cotti chiudere. Cuocere la pasta rispettando i tempi di cottura e scolarli. Amalgamarli con il sugo.
Servire nei piatti con un ciuffo di prezzemolo ed una manciata di pepe macianato.
Vi lascio le foto degli elefantini che sono diventati parte della casa: cuscini per il divano e per le panche degli snack.
Presto userò anche i gufetti !!!

Simpatici,vero???? A presto!!!!

5 commenti:

  1. Che piatto meraviglioso e....sai fare anche la sarta??? Ma hai le mani d'oro ELENA!!! Complimenti per tutto davvero...ciao e buon we!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi diletto solo a creare ...Bacioni !!!

      Elimina
  2. La pasta Rummo è buonissima e i tuoi cuscini sono favolosi, Elena che posso dire? Sei una ragazza da sposareeee

    RispondiElimina
  3. Ciao Paola !!! Mi hai fatto sorridere ... tra l'altro sposarmi credo non fosse nel mio destino ...eh eh ...hai ragione la pasta Rummo è buona soprattutto per la tanuta di cottura ...bacini!!!!

    RispondiElimina
  4. Quelle stoffe sono deliziose, me le sarei portata a casa anche io. Entrambe bellissime, ma i gufetti proprio mi hanno rapito il cuore :-)
    anche il piatto di pasta a dire la verità!

    RispondiElimina