domenica 18 ottobre 2015

Pizzette per le feste....ed altre bomboniere con la ceramica Vietrese!!!!


Non c'è festa che ricordi di aver organizzato senza aver sperimentato qualcosa di nuovo...forse è un modo inconsapevole di etichettare l'avvenimento nel mio album dei ricordi o forse solo un modo personale di donare parte del mio tempo come si fa quando si cerca un regalo.
E non ci sono feste che mi piacciono di più di quelle fatte in casa, quando il luogo che ami tanto si riempie di voci, di sorrisi, di allegra confusione, di piatti che vanno di qua e di la', di brindisi e fotografie mentre si soffia tutti insieme su una candelina!!!

Non amo le case immacolate ma quelle vissute, quelle che ti tiri su le maniche perché siano perfette per la festa, che diventano un quadro al contrario quando la festa finisce e che poi, riordini consapevole di averla arricchita di un ricordo in piu'!!
Nella panca bianca dell'entrata c'è sempre tutto l'occorrente...piatti colorati, bicchieri rosa, tovagliolini dalle diverse fantasie, tovaglie e festoni delle ricorrenze più disparate...c'è la più piccola di casa che da anni pretende ci sia sempre il festone di Titty a campeggiare sulla tavola della sua festa!!!
 
Anche se da pochi giorni abbiamo festeggiato il suo non-compleanno con gli amici di scuola in ludoteca, la sua vera festa a giugno era con altrettanti amici e parenti a casa, tanto da riempire 70 metri quadri con più di venti persone!!!
Per quell'occasione ho sperimentato le pizzette e devo dire che la ricetta con il latte mi è davvero piaciuta...la ripropongo qui perché questo è anche il mio ricettario personale dal quale attingo quando cucino e sicuramente si ripresenterà presto l'occasione per riprepararle!!!
 
Ingredienti:
300gr. di farina manitoba
200 gr. di farina 00
150 ml di latte
2 cucchiai di olio Evo
1 cucchiaio raso di zucchero
1 cucchiaio raso di sale
1 bustina di lievito di birra essiccato (io Mastrofornaio della Pandegliangeli)
acqua q.b. per ultimare il composto avendo un oanetto non troppo morbido (circa 100ml).
1 barattolo di pelati
1 fiordilatte di 250 gr.


 
Procedimento:
Versare le due farine in un recipiente ed unire il lievito disidratato. Mescolare con un cucchiaio perché sia distribuito omogeneamente.
Aggingere il sale, lo zucchero ed i liquidi (olio, latte e acqua), lavorando per avere un impasto omogeneo e consistente.
Mettere a crescere coprendo con un canovaccio per circa 2 ore, comunque il panetto deve raddoppiare di volume.
Poi sbattere il panetto sul tavoliere e tirando la pasta con un matterello un po' alla volta, dello spessore di un dito, tagliare con un il bordo del bicchiere dei cerchi.
Passare con il mixer i pelati ed aggiungere un pizzico di sale ed un filo d'olio.
Porre su una placca rivestita di carta forno le pizzette e con un cucchiaio versare un po' di pomodoro. Infornare a 180 gradi per 10 minuti, poi aggiungere la mozzarella e continuare per qualche altro minuto dopodiché sfornare.
Sono buone tiepide ma anche fredde sono morbidissime!!

Ed ancora, per rimanere in tema di doni a fine festa, vi mostro delle bomboniere che  ho pensato di confezionare sempre come regalo per un cinquantesimo.
Sono dei presepi in ceramica Vietrese che ha preparato un ceramista a parer mio talentuoso, Alfonso Stile, presso il suo laboratorio di Agropoli.
Sono lavorazioni artigianali dai colori brillanti, preparati uno ad uno con minuziosi particolari inediti e fantasiosi..
Ecco un presepe dentro un igloo con il pinguino sul tetto...

 
un' altra classica capanna del presepe napoletano...


una simpaticissima capanna con la paglia che sembra una spaghettata e la casetta a forma di funghetto..


o colombini che vegliano sulla grotta del bimbo Gesu'...


Cotti per 18 ore in forno l'artista Alfonso me li ha consegnati giusto in tempo per ultimarli con i confetti. Un regalo dal cuore per persone speciali!!!
Che ve ne pare? Ho ritenuto un peccato non condividerli!

Un abbraccio a tutti!!

16 commenti:

  1. Che meraviglia Elena!!! Da dove inizio??? La festa del non compleanno, le pizzette ed il ricco buffet e queste meravigliose bomboniere...COMPLIMENTI metto il link sulla mia fan page ^_^!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annalisa!!!! Un bacione a te!!!!

      Elimina
  2. Sono bellissimi i presepi, del resto nella tua regione avete una grande tradizione. Le pizzette mi fanno venire l'acquolina Elena, per fortuna ho già mangiato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione, qui in Campania la ceramica imperversa ed io ne rimango sempre incantata...ho la casa piena di vasi e ceramiche di ogni tipo...ma non mi stancherei mai...ed allora ne regalo ad ogni occasione!!

      Elimina
  3. Complimenti per i presepi bellissimi... e per le ghiotte pizzette!!!!!

    RispondiElimina
  4. ... "diventano un quadro al contrario quando la festa finisce" ... hai espresso in due parole un'immagine bellissima...
    (e mi hai ricordato a quante cose devo riordinare quando rientro dall'ufficio :-O )
    Non c'è compleanno della mia infanzia in cui non fossero presenti le pizzette, anche se da noi usavano quelle di sfoglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si...e' un'espressione che mi e' venuta di getto...e' proprio così anche per quando torno da lavoro...in effetti comincio dai letti per poi rimettere in ordine tutto il resto!! Le pizzette con la sfoglia non le ho mai provate, i rustici sono così...devo provarle!! ;-)

      Elimina
  5. Quanto mi piacevano le feste di compleanno da piccola. Le pizzette erano un "must", la cosa che andava via prima di tutte. Nessuno può resistere a un vassoio di pizzette. L'altro giorno la mia nipotina chiede a mia mamma "come mai tu nonna non fai una bella festona per il tuo compleanno?" ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nipotina ha prioprio ragione....le pizzette ed una festona per la nonna non possono mancare...e' proprio la mia nonna che amava le feste ad avermi lasciato questa festosa eredita'. Bacioni!!!

      Elimina
  6. Che bel post ricco di cose interessanti: le pizzette sono golosissime, ma quei presepi sono incantevoli :)
    Un bacione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela sono contenta ti siano piaciuti. Un abbraccio grande per te|!!!!

      Elimina
  7. Ciao dolcissima, rimango sempre incantata e rapita dai tuoi bellissimi post cosi ricchi d'amore e passione, sono sempre felice di leggerti sei una persona speciale per me, adoro i tuoi bellissimi racconti e le tue creazioni, come queste pizzette semplicemente
    bellissime e golosissime! Questi presepi sono fantastici, sono sicura che farai un figurone! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice domenica!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che alla fine della festa questo presepino sia piaciuto ed ora campeggia come ricordo di quella giornata bellissima nelle case di tutti i parenti. Grazie per quello che hai scritto....sei dolcissima tu!!!

      Elimina
  8. Ciao Elena :) Adoro le pizzette, mi hai fatto venire voglia di prepararle! La ceramica vietrese è sempre uno spettacolo, i presepi sono stupendi <3 Un abbraccio grande grande e buona serata! :**

    RispondiElimina
  9. Valentina tu che sei Campana sono sicura che la conosci bene la ceramica di Vietri...che te ne pare di questo ragazzo che le ha create?? Bravo vero??? Un bacione!!!!

    RispondiElimina